domenica 28 marzo 2004

[l'uomo per me]

Adesso me lo impasto, come Re Pipi fatto a mano. Le uova, che danno forza, la farina, concretezza. Zucchero, non troppo, che poi nausea. Scorzetta di limone, un bicchiere d'olio perché a me piacciono le contraddizioni, extravergine per il sapore della terra e del sole. Me lo farei se fosse facile però mancherebbe sempre una cosa, l'unica che deve avere l'uomo per me, la sola che non posso dargli io: l'anima. L'anima come? Non importa come: basta che ce l'abbia. Re Pipi fatto a mano, tre mesi per farti, tre mesi per disfarti...

Nessun commento: