giovedì 9 ottobre 2003

[incontrarsi]

"ogni singolo istante... ogni singolo istante del cazzo. che roba è questa? non so nemmeno che nome darle. coma la devo chiamare? come la chiami tu? voglio incontrarti. te l’ho accennato, ho cercato di motivarlo, di giustificarlo, l’ho nascosto in mezzo alle parole. oggi te lo chiedo di nuovo, con forza. pronto ad accettare le conseguenze. consapevole che riceverò il solito rifiuto. devo chiedertelo. ciò che verrà, come sempre, non è nelle mie mani. almeno tentare di dare un nome a ciò che oggi mi tocca vivere."

Nessun commento: